Chirurgia del segmento posteriore dell'occhio

Intervento Chirurgico di Vitrectomia

L’intervento chirurgico di vitrectomia viene effettuato solo in casi estremamente gravi dato che può presentare complicanze ed un decorso post-operatorio complesso.

Leggi tutto

L’intervento consiste nella rimozione dell’umor vitreo che viene sostituito con sostanze tamponanti utilizzate a seconda dei casi.

Patologie
Complicanza del diabete

Retinopatia Diabetica

Il diabete è una malattia molto diffusa nel mondo occidentale e la retinopatia diabetica ne rappresenta una grave complicanza essendo causa di ipovisione e cecità. L’iperglicemia, infatti, danneggia i vasi sanguigni di tutto l’organismo, compresi i capillari della retina. Può colpire qualsiasi paziente affetto da diabete, indipendentemente dal tipo e dal momento del decorso della malattia ma […]

LEGGI TUTTO
Gallery

autorizzo al trattamento dei miei dati personali*.

Altre soluzioni

Trattamento Argon Laser Fotocoagulativo – Retinopatia Diabetica

Lesioni retiniche periferiche regmatogene

L’argon laser è una specifica tipologia di laser il cui fascio luminoso, generato da un gas nobile l’argon, determina un processo fotocoagulativo negli strati retinici inducendo un effetto cicatriziale necessario per circoscrivere la lesione retinica identificata che potrebbe essere origine di un successivo distacco retinico. Le “cicatrici” prodotte creano una saldatura che rinforza la struttura retinica.

LEGGI TUTTO

PRK

Cheratectomia fotorefrattiva

La PRK prevede la rimozione dello strato più superficiale della cornea (epitelio), successivamente il laser esegue la modellatura della superficie corneale in base alla tipologia del difetto da correggere ed alla fine della procedura si applica una lente a contatto terapeutica che viene lasciata fino alla completa riepitelizzazione. Tale scolpitura (ablazione) avviene attraverso procedure customizzate […]

LEGGI TUTTO

Anellini intrastromali

Per regolarizzare la struttura corneale

Qualora le procedure mediante correzione temprale o lenti a contatto non dessero soddisfacenti risultati è possibile utilizzare l’impianto corneale di “anellini” intrastromali.

LEGGI TUTTO