Sollevamento retinico

Distacco della Retina

La retina è quella struttura dell’occhio deputata a ricevere gli input luminosi e trasformarli in segnali nervosi che poi vengono trasmessi alle strutture cerebrali determinando lo stimolo visivo. Un sollevamento retinico, provocato da una rottura o un foro retinico, può portare al distacco del tessuto retinico stesso. Al cervello non arriva più un’immagine corretta con una conseguente visione distorta o la perdita totale della medesima. Sono molte le casistiche dei soggetti che colpisce: soggetti con miopia medio-elevata, con degenerazioni retiniche periferiche o per traumi oculari. Molto raro è il distacco spontaneo.

Leggi tutto

COME SI MANIFESTA
Visione di una “tenda scura”, un’ombra che copre parte del campo visivo. Si percepiscono flash luminosi o lampi di luce, punti e/o linee mobili, di colore scuro, nel campo visivo stesso. Non è mai presente dolore; un brusco calo della percezione visiva non deve essere mai sottovalutato ed è opportuno ricorrere a una visita specialistica quanto prima.

COME SI CURA
Un trattamento immediato può ridurre al minimo i danni. Infatti, tanto maggiore è la durata del distacco del tessuto nervoso, tanto minore sarà la possibilità di recupero visivo. In caso di rottura retinica è sufficiente effettuare un trattamento argon laser fotocoagulativo, per creare una cicatrice che impedisca l’ingresso del liquido nello spazio sottoretinico e un conseguente distacco totale della retina. In caso di distacco di retina è necessario, invece, un intervento chirurgico che, di solito, viene eseguito in anestesia generale.

Distacco di Retina
Soluzioni
Specifico per il Distacco di Retina

Trattamento Argon Laser Fotocoagulativo

L’argon laser è una specifica tipologia di laser il cui fascio luminoso, generato da un gas nobile l’argon, determina un processo fotocoagulativo negli strati retinici inducendo un effetto cicatriziale necessario per circoscrivere la lesione retinica identificata che potrebbe essere origine di un successivo distacco retinico. Le “cicatrici” prodotte creano una saldatura che rinforza la struttura retinica.

LEGGI TUTTO
Quando i colliri ed il laser non raggiungono lo scopo terapeutico

Trattamento Chirurgico

Nei casi più gravi ove l’intervento con il laser non fosse sufficiente si procederà con un intervento chirurgico mirato.

LEGGI TUTTO
Gallery

autorizzo al trattamento dei miei dati personali*.

Altre patologie

Glaucoma

Malattia della "pressione alta" dell'occhio

Il glaucoma per definizione viene indicato come la malattia oculare della “pressione alta” dell’occhio (considerata mediamente nella norma fino a circa 20-21 mmHg). Tale rialzo pressorio induce una compressione delle fibre nervose del nervo ottico determinandone un danno irreversibile. È molto diffusa e rappresenta una delle più frequenti cause di cecità nel mondo occidentale. La […]

LEGGI TUTTO

Miodesopsie

Mosche volanti

Le miodesopsie consistono nella non trasparenza dell’umor vitreo dell’occhio. Ciò determina la proiezione di ombre mobili sulla retina che possono variare per forma e dimensione. L’umor vitreo è un gel, composto prevalentemente da acqua, che si trova davanti alla retina e dietro il cristallino. Può perdere dell’acqua per disidratazione oppure a causa dell’età avanzata e ciò […]

LEGGI TUTTO

Ambliopia

Occhio pigro

L’ambliopia, più comunemente chiamata occhio pigro, è una riduzione della vista che interessa solitamente un solo occhio durante i primi anni di vita. L’occhio in questione solitamente presenta un difetto visivo misconosciuto e pertanto il cervello inconsciamente utilizza l’occhio sano isolando quello deficitario. Colpisce circa il 2% della popolazione e circa il 4-5% dei bambini. […]

LEGGI TUTTO